L’Organizzazione Mondiale della Sanità sull’Agopuntura

La posizione ufficiale dell’OMS, il metodo di ricerca, le indicazioni terapeutiche
Rapporto OMS sull’Agopuntura
Strategia OMS per la MT 2014-2023
La MTC entra nell’ICD dell’OMS
Rapporto OMS:
  • Ringraziamenti
  • Background
  • Obiettivi
  • Uso della pubblicazione
  • Definizione dell’Agopuntura
  • La necessità di una valutazione

Premessa al rapporto dell'OMS

Nel giugno del 1979 l’Organizzazione Mondiale della Sanità organizzò un simposio sull’Agopuntura a Bejing, in Cina. I medici partecipanti stilarono un elenco di 43 malattie che avrebbero potuto beneficiare del trattamento con Agopuntura. Questo elenco tuttavia, non era basato su studi clinici ben disegnati pertanto si evidenziò la necessità di eseguire tali studi.

Quasi vent’anni dopo, nel 1997, i National Institutes of Health pubblicarono una Dichiarazione di Consenso che riassumeva lo stato delle conoscenze sull’efficacia dell’Agopuntura tratte dalla sperimentazione clinica allora disponibile. Gli autori conclusero che esistevano risultati promettenti che dimostravano l’efficacia dell’agopuntura nella nausea e nel vomito postoperatorio e chemioterapico negli adulti e nel dolore dentale postoperatorio. In altre condizioni, per lo più vari tipi di dolore, l’agopuntura poteva essere utile come trattamento aggiuntivo o come alternativa accettabile.

Un anno prima di questa pubblicazione, fu organizzato in Italia, a Cervia, la Consultazione dell’OMS sull’Agopuntura, in cui fu redatta una relazione ufficiale sulla sua efficacia, basata sui dati di studi clinici controllati.
Leggi su “la Repubblica” l’articolo dell’epocaIl rapporto fu pubblicato nel 2003. In esso sono inclusi i risultati di 255 studi pubblicati prima della fine del 1998 o dell’inizio del 1999.

Questo rapporto è l’unica posizione ufficiale dell’OMS sull’efficacia dell’Agopuntura. Leggi il rapporto originale dell’OMS

Occorre notare che il livello di prove esistenti fino al 1998 non era elevato. Gli autori hanno incluso risultati di studi cinesi che non sono stati valutati come altamente affidabili e il rapporto è stato per tale ragione criticato da alcuni studiosi. Da allora tuttavia la quantità e la qualità dei lavori è iniziata a crescere rapidamente con la pubblicazione di un numero sempre maggiore di studi controllati randomizzati e anche di metananalisi sull’efficacia dell’Agopuntura nel trattamento di varie malattie. Alcuni problemi, relativi alla ricerca su una tipologia di terapia fortemente individualizzata che è ben lontana da una semplice sperimentazione di un farmaco, permangono. Nonostante ciò molti lavori ben disegnati restituiscono risultati notevoli soprattutto se l’Agopuntura viene comparata con l’usual care. Il lavoro degli Autori del primo rapporto dell’OMS è stato, da questo punto di vista, pionieristico aprendo le porte ad una vera e propria rivoluzione sia nella percezione dell’Agopuntura che nel suo studio secondo le metodiche della medicina moderna.

Nel 2013 l’OMS ha pubblicato la Strategia per la Medicina Tradizionale 2014-2023 con l’obiettivo di:

  • sfruttare il potenziale contributo della MT per il mantenimento della salute, per il benessere e per un’assistenza sanitaria incentrata sulla persona;
  • promuovere l’uso sicuro ed efficace della MT attraverso la regolamentazione, la ricerca e l’integrazione nei sistemi sanitari dei suoi prodotti, dei suoi professionisti e delle sue pratiche, laddove appropriato.

La Medicina Tradizionale Cinese e con essa ovviamente l’Agopuntura rivestono un ruolo molto importante.Leggi la Strategia dell’OMS per la Medicina Tradizionale: 2014-2023 tradotto e pubblicato dall’Istituto Paracelso

Il 18 giugno 2018 l’OMS ha rilasciato la prima versione del prossimo International Classification of Diseases (ICD11) che diventerà operativo, per gli Stati membri a partire dal 1° gennaio 2022. Per la prima volta viene inserito e ufficializzato anche il sistema di classificazione secondo la Medicina Tradizionale Cinese di cui l’Agopuntura fa parte.
Leggi anche “L’Agopuntura e la Medicina Tradizionale Cinese entrano nell’ICD dell’OMS”

Da quel rapporto pubblicato nel 2003, molta strada è stata fatta, si sono accumulate molte evidenze sui meccanismi d’azione e sull’efficacia dell’Agopuntura, ma molte cose rimangono da scoprire. Il futuro ci riserverà, sotto questo aspetto, molte sorprese.

Ringraziamenti

L’Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce di essere debitrice nei confronti degli esperti che hanno partecipato alla consultazione dell’OMS sull’ Agopuntura tenutasi a Cervia, in Italia, nel 1996, durante la quale sono stati stabiliti i criteri di selezione per i dati inclusi in questa pubblicazione. Uno speciale ringraziamento va al dott. Zhu-Fan Xie, direttore onorario dell’Institute of Integrated Medicines, First Hospital of Beijing Medical University, in Cina, che ha redatto, revisionato e aggiornato questo rapporto. Inoltre, il Dott. Xie ha reso disponibili in inglese molti documenti in lingua cinese.

Ringraziamo anche il dott. Hongguang Dong, dell’ Ospedale Universitario di Ginevra, in Svizzera per aver fornito informazioni aggiuntive.

I ringraziamenti sono estesi al Ministero Reale Norvegese della Salute e degli Affari Sociali per aver fornito il sostegno finanziario necessario alla stampa di questa revisione.

Malattie, sintomi o condizioni che possono essere trattate con l'Agopuntura

Malattie, sintomi o condizioni per cui gli studi hanno dimostrato l'efficacia dell'agopuntura
  • Reazioni avverse alla radioterapia e / o alla chemioterapia
  • Rinite allergica (compresa febbre da fieno)
  • Colica biliare
  • Depressione
  • Dissenteria, bacillare acuta
  • Dismenorrea, primaria
  • Periartrite della spalla
  • Epigastralgia, acuta (da ulcera peptica, gastrite acuta e cronica e gastrospasmo)
  • Dolore facciale (inclusi disturbi craniomandibolari)
  • Mal di testa
  • Ipertensione, essenziale
  • Ipotensione, primaria
  • Induzione del travaglio
  • Dolore al ginocchio
  • Leucopenia
  • Lombalgia
  • Dolore in odontoiatria (inclusi i dolori dentali e disfunzione temporo-mandibolare)
  • Malposizione del feto, correzione della
  • Emesi ed iperemesi gravidica
  • Nausea e vomito
  • Colica renale
  • Artrite reumatoide
  • Sciatica
  • Distorsione
  • Ictus
  • Gomito del tennista
  • Dolore al collo
  • Dolore postoperatorio
Malattie, sintomi o condizioni per cui è stata dimostrata l'efficacia dell'agopuntura, ma per i quali occorrono ulteriori prove
  • Acne volgare
  • Alcolismo (dipendenza e disintossicazione)
  • Allattamento (carenza di)
  • Artrite gottosa
  • Artrosi
  • Asma bronchiale
  • Cinetosi (mal d’auto, di mare)
  • Colecistite (acuta e cronica)
  • Colelitiasi (calcolosi biliare)
  • Colite ulcerosa, cronica
  • Convalescenza postoperatoria
  • Demenza vascolare
  • Diabete mellito (non insulino‐dipendente)
  • Dipendenza da tabacco
  • Disfunzione dell’articolazione temporo‐mandibolare
  • Disfunzioni sessuali maschili (non su base organica)
  • Dolore addominale (in corso di gastroenterite acuta o da di spasmi gastrici e intestinali)
  • Dolore da tromboangioite obliterante
  • Dolore in corso di esami endoscopici
  • Dolore oncologico
  • Dolore radicolare e pseudo‐radicolare
  • Dolori della colonna vertebrale, acuti
  • Epatite B (stato di portatore del virus)
  • Epistassi essenziale
  • Estubazione nei bambini (recupero delle funzioni respiratorie
  • Fasciti
  • Febbre emorragica epidemica
  • Fibromialgia
  • Herpes zoster (herpesvirus umano 3)
  • Infertilità femminile
  • Infezioni ricorrenti del tratto urinario inferiore
  • Insonnia
  • Iperlipemia
  • Ipoovarismo (insufficiente attività endocrina dell’ovaio)
  • Lesioni encefaliche traumatiche (non esposte)
  • Mal di gola (compresa la tonsillite)
  • Malattia di Ménière
  • Neurodermite
  • Nevralgie post‐erpetiche
  • Nevrosi cardiaca
  • Obesità
  • Oculodinia (dolore agli occhi, con iniezione congiuntivale)
  • Oppio, cocaina, eroina (dipendenza da)
  • Otite
  • Paralisi di Bell (paralisi del facciale, paralisi da freddo)
  • Pertosse
  • Prostatite cronica
  • Prurito
  • Ritenzione urinaria (post‐traumatica)
  • Schizofrenia
  • Scialorrea (ipersalivazione) da farmaci
  • Sindrome dell’ovaio policistico (sindrome di Stein‐Leventhal)
  • Sindrome di Raynaud (primaria)
  • Sindrome di Sjögren
  • Sindrome di Tietze (dolori costali e sternali)
  • Sindrome di Tourette
  • Sindrome premestruale
  • Sindrome regionale complessa (alias distrofia simpatico‐riflessa)
  • Sindrome uretrale femminile
  • Spasmo facciale
  • Stress
  • Torcicollo
  • Travaglio di parto
  • Urolitiasi
Malattie, sintomi o condizioni per cui ci sono solo studi controllati individuali che riportano alcuni effetti terapeutici, ma per i quali vale la pena provare l'agopuntura perché il trattamento con terapie convenzionali o altre terapie è difficile
  • Cloasma
  • Coroidopatia sierosa centrale (corioretinopatia)
  • Cuore polmonare cronico
  • Daltonismo
  • Ipofrenia (ritardo mentale)
  • Ostruzione delle piccole vie aeree
  • Sindrome del colon irritabile
  • Sordità
  • Vescica neurogena post‐lesioni del midollo spinale
Malattie, sintomi o condizioni per cui può essere provata l'agopuntura purché il medico abbia particolari conoscenze mediche moderne e adeguate apparecchiature di monitoraggio
  • Coma
  • Convulsioni infantili
  • Dispnea in broncopneumopatia cronica ostruttiva
  • Diarrea nei neonati e nei bambini piccoli
  • Encefalite virale nei bambini (sequele)
  • Insufficienza coronarica (angina pectoris)
  • Paralisi bulbare e pseudobulbare